E ora che ho la Reflex?

Ci sono i metodici e che si iscrivono a prestigiosi e costosissimi corsi semestrali, per carpire tutti i segreti della loro nuova reflex e “con un insegnante così vuoi che non divento il prossimo Steve McCurry” ? Ci sono gli smanettoni che cercano tutti i tutorial su internet, che in breve parlano di ISO, parallasse, numeri guida, iperfocale un minuto sì e l’altro pure… e a poco a poco perdono tutti gli amici. Poi ci sono gli ottimisti che pigiano tutti i pulsanti, girano tutte le rotelle, navigano tutti i menu e scattano senza un criterio… e prima o poi qualcosa di molto artistico esce.

Ed eserciti di delusi, che hanno fatto corsi e corsetti che li hanno lasciati con le idee sempre più confuse, che hanno cambiato tre o quattro modelli di reflex sempre più sofisticate, sempre più costose e non sono mai riusciti a divertirsi, o quando si divertivano, le loro foto non piacevano a nessuno.

E poi magari ci sei tu che l’hai appena comprata o te l’hanno regalata, che però non hai molto tempo da dedicarle, che ti piacerebbe fare quel bell’effetto sfuocato o mosso ma non sai da dove cominciare. Che hai provato a leggere il libretto di istruzioni ma ci hai trovato mille nuove domande e nessuna risposta. Che alla fine vengono meglio col cellulare, ma… “devo ben giustificare l’acquisto o il regalo. E allora da dove comincio?” .

Adolfo Wildt GAM reflex

opera di Adolfo Wildt, GAM gennaio 2016

 

Ecco, per te io ci vedrei proprio bene il mio nuovo …

Photo-coaching per principianti audaci

In una sola giornata di affiancamento teorico-pratico:

  • padroneggerai la tua attrezzatura
  • sarai in grado di divertirti con gli stili fotografici che più ti si addicono
  • imparerai la terminologia precisa solo delle cose che ti servono davvero
  • acquisirai un metodo per approfondire molte altre cose anche in autonomia

Se sei interessato scrivimi e ti spiegherò come funziona

Guarda qui le uscite fotografiche con i miei studenti